Home > Politica > 3º Congresso Nazionale MDE > Stampa
Un Mondo Possibile

Un Mondo Possibile

Politica, Economia, Cultura e Democrazia Economica
Movimento per la Democrazia Economica
3º Congresso Nazionale MDE

Unità di pensiero, parola e azione

Rimini 24 e 25 febbraio 2007

Alcuni pensavano che, con l'avvento del governo di centro sinistra, molto sarebbe cambiato. Invece ci siamo trovati con una continuazione di quelle sciagurate scelte fatte dal precedente governo di centro destra.

Illusi tutti quelli che pensavano che bastasse togliere dalla sedia Berlusconi senza pensare di cambiare la mentalità politica e gli iniqui valori neoliberisti che anche il governo Prodi coltiva e persegue.

Resteranno ancor più delusi coloro che credono ancora ad un governo in grado di fare delle riforme economiche capaci di togliere l'Italia dal pantano della stagnazione.

Non ci sono i soldi per finanziare i progetti ma solo i debiti da coprire. Cercare i soldi per gli investimenti appoggiandosi disperatamente a una nuova e peraltro ingiusta riforma delle pensioni è insensato.

Si parlava di lotta all'evasione fiscale ma, come tutti i governi precedenti, rimane una buona idea non supportata da sufficiente forza morale né da una sufficiente struttura organizzativa in grado di fare i controlli.

La Riforma fiscale è stata come al solito una bufala: non ha toccato la parte più ricca di questo paese cioè quelli che in verità devono molto allo Stato e che anche questa volta non pagano niente.

L'inflazione corre ed i salari rallentano; produciamo poco e siamo invasi da prodotti esteri. Come dire che con una bilancia commerciale sempre più squilibrata occupazione ed investimenti sul territorio Italiano vanno in fumo.

Ma la parte più sconfortante di questa coalizione è l'ala radicale che non ha ancora alzato un dito contro quel modello politico economico che hanno fino a ieri duramente criticato, la globalizzazione economica neoliberista, e che oggi si trovano a condividere nelle forme e nelle scelte.

Ricordiamo qualche mese fa la spedizione di Prodi in Cina assieme a qualche centinaio di imprenditori Italiani in cerca di nuovi sodalizi commerciali, la sinistra radicale non ha alzato un dito per denunciare la mancanza di diritti umani dei lavoratori, la mancanza di libertà di espressione nel Paese che è diventato il nostro maggior partner commerciale.

Di quale globalizzazione dal volto umano parlano questi "antagonisti" che giustificano lo sfruttamento ed il totalitarismo solo perché la Cina è un paese comunista e quindi ideologicamente loro amico.

Non è così che si potranno garantire a tutti gli italiani almeno le minime necessità e il sacrosanto diritto all'aumento del potere di acquisto.

La distribuzione della ricchezza non è possibile se non si neutralizzano i centri di potere che ne controllano il valore. La nostra classe politica sta diventando sorda, cieca ed impossibilitata a muoversi solo perché è ormai vecchia nei principi e decrepita nelle idee.

E' ora di cambiare!

Visti i fallimenti del governo Berlusconi e l'incapacità del governo Prodi di interpretare il cambiamento, chi ancora ama questo Paese ha il dovere morale di impegnarsi nella creazione di una nuova coalizione che impedisca ai partiti dei due schieramenti di distruggere completamente la dignità degli Italiani.

Il Movimento per la Democrazia Economica è impegnato alla creazione di questa alternativa. Tutti noi crediamo di avere la forza morale, le idee ed i principi socioeconomici di base per creare il cambiamento.

Il programma e la struttura organizzativa le vogliamo fare insieme a voi. Siete tutti invitati al terzo congresso di MDE, la vostra partecipazione non è solo necessaria ma indispensabile.

Costruisci insieme a noi il futuro dell'Italia!

il Movimento per la Democrazia Economica ti invita a partecipare al congresso nazionale che si terrà a Rimini Viserbella il 24 e 25 febbraio 2007 (arrivo il 23 sera) presso l'Hotel PLAYA.

"Unità di pensiero, parola e azione"

Il congresso servirà a organizzarci meglio per poter diffondere gli ideali di democrazia economica che ci rendono una forza unica in Italia.

L'onestà, la semplicità e la corrispondenza fra gli obbiettivi e i mezzi per realizzarli sono la nostra forza reale.

Insieme potremo pianificare la realizzazione della Democrazia Economica nel territorio, attraverso il nostro impegno sociale e politico.

17-01-2007 3º Congresso Nazionale MDE


le opinioni espresse in questi articoli rispecchiano solo il pensiero dei rispettivi autori
Articolo pubblicato sotto una Licenza Creative Commons
Software di: BNK Informatica S.a.s.