Un Mondo Possibile

Un Mondo Possibile

Politica, Economia, Cultura e Democrazia Economica
Movimento per la Democrazia Economica
ultime ricerche
solidarieta etimol...
maestro meneghello
politica energetica
... altre ricerche ...
Home > Approfondimenti > Verso la Democrazia Economica > Chi siamo
RSS Atom stampa
Home
Eventi
Treviso
Massima Utilizzazione
Ecologia
Politica
Economia
Cucina non violenta
Cultura
Editoriali
Libri
Lettere
Approfondimenti
Gas MDE
Cambiamenti climatici
Mailing list
Link
Download
Contatti
Indice per titolo
Indice per data
Indice per autore

Eventi
<< Gennaio 2017 >>
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031 
Chi siamo

L'Istituto di Ricerca PROUT è dedicato allo studio, alla ricerca, alla documentazione e all'applicazione pratica della Teoria dell'Utilizzazione Progressiva, formulata dall'esponente del Neoumanesimo, Shrii Prabhat Rainjan Sarkar (1921-1990).

La Teoria della Utilizzazione Progressiva, detta PROUT o Socialismo Progressista, si propone di realizzare nella società umana una evoluzione individuale e collettiva senza che il progresso tecnologico, economico, intellettuale, scientifico ecc., generi tutta quella serie di effetti collaterali negativi, quali la degenerazione ecologica, la criminalità, i malesseri sociali e psicologici che si manifestano nelle varie tossicodipendenze e, in breve, tutte le realtà negative che di fatto, neutralizzano, e spesso anche superano, gli effetti benefici di ciò che è comunemente chiamato progresso.

Il Prout ha una visione estremamente ottimista riguardo al futuro dell'umanità e allo stesso tempo va sottolineato che le sfide che oggi dobbiamo affrontare, individualmente e collettivamente, non hanno precedenti nella storia e uniscono notevoli difficoltà a prospettive visionarie. È con questo spirito che riteniamo vada osservato e valutato il Prout.

L'Istituto di Ricerca PROUT è un organismo già presente in vari Paesi in tutti i continenti. Tre le attività principali citiamo: seminari e corsi di formazione sul Prout e sulla sua applicazione, la preparazione di una serie di analisi originali delle situazioni sociali, economiche e culturali dei vari Paesi e gruppi sociali del mondo, da presentare con un insieme di proposte basate su una fusione di principi ideali universalisti e di soluzioni pratiche.

Società diverse necessitano di approcci e sistemi diversi per funzionare al meglio. Il Prout non è un sistema, nel senso che non propone un modello da seguire, ma dà piuttosto delle linee guida, derivate da una profonda osservazione della natura umana e delle circostanze in cui questa natura umana si sia trovata, si trovi o si possa in futuro trovare a vivere. Partendo da questa base, con lo scopo di ravvivare le forze di crescita e di progresso della società, l'Istituto di Ricerca PROUT invita chiunque avverta questa spinta evolutiva a cooperare per un futuro risplendente per tutti gli esseri.

In estrema sintesi, secondo il Prout è necessario fare in modo che ogni essere umano abbia di fronte a sé opportunità ed incentivi a svilupparsi materialmente, intellettualmente e spiritualmente senza che il suo progresso diventi la causa della stagnazione e della miseria altrui. Per questo aspira alla massima utilizzazione di ogni tipo di risorsa e potenzialità esistente, alla distribuzione razionale di tali risorse, al loro impiego equilibrato e progressivo, cioè finalizzato al progresso, che in definitiva non è altro che il grado di felicità di tutti e di ciascuno.

Grazie all'ispirazione di P.R. Sarkar e all'impegno spontaneo di molte persone provenienti da ogni parte del mondo e da ogni estrazione sociale, il Prout, e l'Istituto di Ricerca PROUT come uno dei suoi principali mezzi di espressione, si pone oggi all'orizzonte dell'umanità come una porta aperta per procedere verso nuove vette di civilizzazione e di vita.

La presente opera è una elaborazione personale dell'autore e potrebbe non corrispondere con le posizioni ufficiali di Proutist Universal.

© Istituto di Ricerca Prout, via Nogarè 15, 31055 Quinto di Treviso

30-08-2006 Dante Nicola Faraoni


Iscriviti alla Mailing List


annunci pubblicitari





Edicola.org